“Credo che la sicurezza e la qualità del servizio di trasporto pubblico contino di più di un aumento di 50 centesimi. Salvini dice che ora si può cambiare sindaco? È difficile stargli dietro, passa con disinvoltura dalla Sea Watch a Higuain. Meglio lavorare che rispondere”. Così il sindaco di Milano, Beppe Sala, ha risposto alle critiche del ministro dell’Interno sull’aumento del biglietto dei mezzi pubblici, il cui costo è passato da 1,50 a 2 euro.

“Se il modello alternativo è Trenord, Dio ce ne scampi”, ha aggiunto il primo cittadino che ha commentato anche la questione migranti: “Sulla questione Sea Watch voglio esprimere la mia solidarietà al sindaco di Siracusa. Dobbiamo trovare la via di mezzo, non possiamo passare da ‘accogliamo tutti’ a ‘non vogliamo nessuno’. Questi poveri diavoli in mare da giorni devono essere lasciati sbarcare”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Dl semplificazioni, troppi emendamenti: “Dubbi del Quirinale”. Lega e M5s cercano intesa su che cosa togliere

prev
Articolo Successivo

Sea Watch, Segre: “Tutta l’Europa deve farsi carico dei migranti. Oggi si ripete la stessa indifferenza di 80 anni fa”

next