Il filmato delle telecamere di sicurezza della Galleria di Stato Tretyakov di Mosca, mostra il momento in cui un uomo ruba in tutta calma l’opera dell’artista russo Arkhip Kuindzhi “Ai-Petri”. Il crimine sfacciato si è consumato domenica, poco dopo l’apertura al pubblico. Nel video l’uomo può essere visto togliere il dipinto dal muro per poi trasportarlo attraverso una stanza piena di visitatori. Il filmato mostra anche il ladro che viene arrestato e le autorità che recuperano il dipinto in un remoto cantiere fuori Mosca. Il dipinto ha un valore stimati di 12 milioni di rubli, circa 150 mila euro.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Crollo diga in Brasile, il disastro di Brumadinho non è stato un incidente. Ma un crimine

prev
Articolo Successivo

Rio de Janeiro, l’omicidio dell’attivista Marielle Franco e quei legami tra i presunti assassini e il figlio di Bolsonaro

next