“Per la prima volta nella storia della Repubblica, essere disabile viene considerato come avere un vantaggio economico”. Inizia così l’intervento in Aula di Matteo Dall’Osso, ex deputato del M5s e passato a Forza Italia lo scorso dicembre, che critica il governo (e soprattutto Luigi Di Maio) per l’impianto della legge di Bilancio e i dettagli del reddito di cittadinanza. “L’assegno di disabilità viene considerato nel calcolo dell’Isee. I disabili non sono più considerati disabili, con questa norma, ma semplicemente poveri”. Dall’Osso, che è malato di sclerosi multipla, ha poi lanciato un appello a Di Maio.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Cgil, Landini all’Assemblea: “Noi uniti di fronte a sinistra frantumata. Nostra ambizione è cambiare la società”

prev
Articolo Successivo

Basilicata, si dimette il governatore Pittella (Pd). Era sospeso dal luglio scorso

next