“Tutto ciò che fa il governo deve essere spiegato ai cittadini in maniera esaustiva. Cosa in cui siamo stati un po’ deficitari in questi mesi”. È la contestazione che il capogruppo della Lega Paolo Tiramani fa al direttore del Tg1, Giuseppe Carboni, durante la seduta della Commissione di Vigilanza Rai. Il leghista prima contesta un calo degli ascolti, facendo il confronto con il Tg2 diretto da Gennaro Sangiuliano. Poi si lamenta della scarsa presenza delle forze di governo sul notiziario della tv ammiraglia Rai. “Come tv di pubblica utilità, chiediamo se l’intenzione del direttore sia quella di dare la giusta rilevanza ai provvedimenti dell’attuale governo, in modo da contribuire con  la chiarezza e la semplicità alla comprensione delle misure che toccano tutti i cittadini e incidono profondamente nel loro quotidiano”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Lega contro direttore Tg1: ‘Poco spazio a noi e atti governo’. M5s: ‘Scelga qualità’. E lui: ‘Fuori politica da Rai? Non da solo’

next
Articolo Successivo

Cesare Battisti: più che un’estradizione, mi è sembrato di vedere Bohemian Rhapsody

next