Voleva mettere in salvo un gufo fermo sull’asfalto, ma è stata travolta da un’auto. Angela Pozzebon, 26 anni, è morta sul colpo, stringendo l’animale tra le mani. L’incidente è avvenuto sabato 12 gennaio poco dopo le 19 a Piavon di Oderzo, nel Trevigiano. La ragazza, disegnatrice e apprendista tatuatrice originaria di Montebelluna ma residente a Istrana, stava percorrendo un tratto di tangenziale particolarmente buio e ad alto scorrimento, via Serenissima, quando si è accorta dell’animale notturno.

Come spiega il Corriere del Veneto, una volta parcheggiata la sua Opel Corsa a bordo strada, è scesa per avvicinarsi al gufo e metterlo al sicuro, ma è stata travolta da una macchina proveniente dalla parte opposta, una Mercedes classe A guidata da un 78enne, che non è riuscito a evitarla. “Non l’ho vista, me la sono trovata davanti”, ha detto disperato ai carabinieri. Inutili i soccorsi. Non ci sono testimoni dell’incidente, su cui sono in corso le indagini.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Milano, soccorre due ragazze ferite dopo incidente: tassista investito e ucciso

prev
Articolo Successivo

Sissy Trovato Mazza, “la canna della pistola non è sporca di sangue”: tutti i dubbi della famiglia sull’ipotesi del suicidio

next