Tre manuali di diritto della navigazione offerti, con tanto di dedica autografa, dal sindaco di Napoli Luigi De Magistris ai ministri Salvini, Di Maio e Toninelli. In un video diffuso dall’ufficio stampa del sindaco, De Magistris torna sulla polemica aperta con il Governo in merito alla Sea Watch e ai porti aperti: il sindaco viene ripreso mentre si reca in una libreria universitaria in via Mezzocannone, acquistando i tre volumi. “Li ho comprati di tasca mia e li offro con rispetto ai tre ministri, nello spirito di un confronto giuridico sul tema. Con la speranza che quando si affermano postulati giuridici essi siano fondati sul diritto e non solo sulla declaratoria politica”. De Magistris rilancia l’hashtag #napoliportoaperto: “Per ora e fino a prova contraria i porti sono aperti e nei trattati internazionali è scritto che se le persone si trovano in mezzo al mare vanno salvate, a maggior ragione se sono vittime e se tra loro ci sono anziani, donne, bambini, persone fragili. Un caro saluto da Napoli”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sardegna, via l’esercito dalle spiagge Capo Teulada e Porto Tramatzu. Ministro Trenta: “Tornano ai cittadini”

next
Articolo Successivo

Sea Watch, De Falco: “Porti chiusi? Non c’è competenza del ministero dell’Interno”

next