Buon 2019 a tutti! E che sia un anno in cui:

le persone possano essere considerate persone e non semplici statistiche o numeri da cancellare;

le persone siano più importanti delle merci, delle Nazioni e delle frontiere;

le persone tornino a credere che insieme si crea, mentre da soli si può, al massimo, perdersi in sterili masturbazioni;

le persone, come marinai in mezzo al mare, si rendano conto che siamo tutti nella stessa barca, tra le stesse onde e sotto lo stesso cielo;

le persone ricordino che c’è sempre bisogno di tutti per uscire dalle crisi. “Raro è chi a nessuna cosa serve”, scriveva un grande poeta;

le persone riflettano sul loro essere “animali sociali e quindi in grado di collaborare più profondamente di quanto non immagini l’ordine sociale esistente”;

le persone tornino a credere nella speranza come voglia di sudare e di collaborare affinché i sogni si possano fare realtà in un clima di pace e giustizia;

le persone ricordino come solo i ponti hanno portato convivenza, al contrario dei muri che hanno saputo solo creare ghetti e morte dall’una e dall’altra parte.

Insomma, un 2019 in cui rispettare le persone, tutte, sia il solo modo per vedere rispettati i propri diritti.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Saldi invernali 2019, partono per prime Sicilia e Basilicata. Dal 5 gennaio al via in tutta Italia: “Meglio del Black Friday”

prev
Articolo Successivo

Ma, insomma, povera Federica Panicucci! Avete rotto il ca**o con questo rap

next