“Ottant’anni di lavoro, e ora è tutto finito. Ho perso tutto”. Così un abitante di Acireale, comune colpito dal sisma lo scorso 26 dicembre, al vicepresidente del Consiglio, Luigi Di Maio, che oggi ha visitato le zone del Catanese coinvolte dal terremoto. “Non si preoccupi, vedrà che sistemeremo tutto” gli ha risposto il ministro del Lavoro, che si è intrattenuto con l’uomo. “Nel Consiglio dei ministri di domani dichiareremo lo stato d’emergenza” ha fatto sapere Di Maio.

Video Facebook/Movimento 5 stelle Sicilia

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Trieste, il sindaco di Forza Italia nomina assessore una 27enne semi sconosciuta. Malumori tra consiglieri: rischio scissione

prev
Articolo Successivo

Boschi e Marattin (Pd) sfottono il M5s: “Ah, bei tempi quelli dello streaming! Ma noi li capiamo: si vergognano”

next