Sono sei i comuni maggiormente colpiti dalle scosse di terremoto avvenute questa notte e nei quali è stato avviato un monitoraggio da parte della Protezione civile. Si tratta di Zafferana Etnea, Acireale, Aci S.Antonio, Aci Catena, Aci Bonaccorsi e Santa Venerina. Il terremoto ha danneggiato anche chiesa di Maria Santissima del Carmelo di Pennisi, frazione di Acireale. Crollati il campanile e la statua di Sant’Emidio, venerato perché ritenuto il protettore dei terremoti.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Etna, terremoto di magnitudo 4.8: paura a Catania, crolli in provincia e 10 feriti. Chiuso tratto A18 per precauzione

next
Articolo Successivo

Terremoto a Catania, l’inviato di MeridioNews: “Le persone spaesate ancora fuori dalle case. Si temono altre scosse”

next