“Se populismo è ridurre lo iato tra popolo ed elités, restituendo al popolo la sovranità, rivendichiamo di essere populisti”. Così il premier Giuseppe Conte nel corso dell’informativa alla Camera in vista del Consiglio Ue. Parole poco apprezzate dai banchi Pd, dai quali non sono mancate polemiche.
Conte ha ricordato come sulla manovra “saranno quantificati i costi delle misure” che più preoccupano la Commissione europea. E ancora: “Non andrò con il libro dei sogni“. Alle parole di Conte però, sono seguite le proteste dem: “Ma se la manovra ancora non c’è, noi che cosa abbiamo approvato?”, ha attaccato Delrio, dopo l’informativa del premier Giuseppe Conte.  “Abbiamo appreso che i saldi cambieranno eppure noi abbiamo approvato qui delle tabelle con previsioni di crescita e di saldi occupazione, che se cambiano i saldi andranno riviste. Cosa ci avete costretti ad approvare una manovra che come dice lei cambierà?”, ha aggiunto. Per poi concludere: “Se la manovra del popolo è cosi’ importante sarebbe importante che anche il Parlamento la conoscesse”.

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Sondaggi: Lega stabile al 32%, M5s cala nelle intenzioni di voto. Sale la sfiducia verso la manovra

prev
Articolo Successivo

Manovra, Boldrini attacca Conte: “Chi tratta con l’Ue? Dica se Salvini lo ha esautorato”. Pd: “La sua parola non conta nulla”

next