“Fidarsi politicamente di Renzi è un ossimoro c’è una letteratura di militanti e compagni di partiti traditi da lui e e capisco l’imbarazzo di Marco e non l’invidio” commenta Francesco Boccia, candidato alla segretaria dei Democratici. “Dico a tutti i candidati di dire almeno una volta iscrivevi al Pd, perché sento parlare solo di apparato ed è inevitabile che se fai il candidato di un apparato (chiaro il riferimento a Minniti, ndr), di un gruppo di persone disinteressato a quello che si dice nel Paese ed interessato solo a controllare il partito attraverso un gruppo di tessere, poi rischi di non ritrovarteli più accanto” afferma Boccia. E su l’ex Ministro dell’Interno dice: “Io fossi stato Minniti mai avrei accettato di fare il candidato di un pezzo di apparato che è organizzato con le tessere sul tavolo, in un partito con le saracinesche delle sedi spesso abbassate”. “Renzi dice non mi occupo del Congresso? Io spero che lui resti nel Pd e che dia una mano a questa comunità straordinaria a ritrovarsi, ma dubito che questo accada, io non lo so cosa Renzi vorrà fare, se lui pensa un movimento possa nascere attorno alla sua persona e non intorno a delle idee, commenta un errore che hanno già fatto altri. Certo, se pensa di non poter dare più una mano ad una candidato, gli dirò buona fortuna. Abbiamo davanti la fine di un ciclo politico e se le strade di Renzi e del Partito democratico dovessero dividersi, mi dispiacerebbe, ma il partito sopravviverà”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Di Maio, Filippo Roma (Le Iene): “Solo da tifosi M5s ho ricevuto minacce così pesanti. Si diano una calmata”

prev
Articolo Successivo

Toscani: “Meloni brutta e ritardata”. Solidarietà di Fdi e Forza Italia. Crosetto: “Pd, Lega e Boldrini zitti”

next