Nel corso della puntata di Fratelli di Crozza, in onda tutti i venerdì in prima serata su Nove, Maurizio Crozza si sdoppia per vestire per la prima volta i panni di Dolce e Gabbana e mostrare le parti tagliate del video di  scuse al popolo cinese dopo gli spot ritenuti razzisti: “nella nostra famiglia ci hanno insegnato a non mancare di rispetto a nessuno, anche se ci hanno questa abitudine i cinesi di sputare per terra. Se vai a Pechino scivoli,  non stai in piedi. Noi vogliamo chiedere scusa a tutti i chi chu uei… chi chi wawa… come si chiamano ….che c’hanno questa mania di copiarci un po’ in tutto: copiano i vestiti, le cose, tutto quanto… ma non sono capaci . Fanno i mafiosi, ma non sono capaci: lo sanno tutti che la mafia è un Made in Italy e ci copiano pure male”

 Live streaming, episodi completi e clip extra su Dplay.com 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Napoli, il “pacco” per il Black Friday è servito: la coppia fa un acquisto in strada, ma spunta il complice. Ecco come finisce

next
Articolo Successivo

“Non so perché i giornali scrivino…”, Conte alle prese con la ‘congiuntivite’. E lo strafalcione fa il giro dei social

next