Cercasi persone dall’olfatto particolarmente sviluppato per dare la caccia agli odori cattivi. È la singolare richiesta del comune di Tortona, in provincia di Alessandria, che in collaborazione con la Provincia e la società Osmotech – azienda specializzata in studi odorimetrici – selezionano “valutatori degli odori“. Il reclutamento di “nasi” nasce dalla necessità di trovare le fonti dei cattivi odori che ogni estate infastidiscono i residenti della zona nord del paese. La proposta di Ecoprogetto – società che gestisce il biodigestore – è stata approvata dall’amministrazione comunale che ha ufficialmente pubblicato il bando.

Non sono richiesti requisiti particolari, se non una certa sensibilità olfattiva e un apparato respiratorio sano: niente asma, allergie o altro che possa complicare la ricerca dei cattivi odori. Dopo la selezione iniziale, il “progetto di verifica odorigena” prevede anche un addestramento specifico sul campo, seguita da una prova finale. Al superamento di questa ci sarà il lavoro vero e proprio, in programma tra il prossimo settembre e marzo 2019. Il compenso è previsto a seconda del numero di sopralluoghi eseguiti, che verranno supervisionati dalla Osmotech.

Su La Stampa l’assessore all’Ambiente del Comune di Tortona, Davide Fara, si augura che il progetto possa “aiutare ad individuare natura, tipologia e causa dei cattivi odori”. Più completi e dettagliati i dati raccolti, maggiori le possibilità di risolvere il problema. Intanto, per chi fosse interessato, ha spiegato l’assessore, il bando è rivolto anche alle persone con l’olfatto sviluppato dei comuni vicini, purché maggiorenni.