Si presentavano all’esame con microtelecamere sui bottoni delle camicie e auricolari e dall’altra parte c’era chi suggeriva loro le risposte esatte. Settanta le patenti “truccate” sequestrate, 83 persone indagate di cui 9 per associazione a delinquere, due le autoscuole coinvolte (una di Bari e una di Altamura) per un giro d’affari complessivo di oltre 250mila euro. La Polizia del capoluogo pugliese ha sgominato l’organizzazione criminale che permetteva di ottenere le patenti di guida (A, B e Cqc) con metodi fraudolenti. Nel video, i suggerimenti ai candidati.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Reggio Calabria, a fuoco panetteria aperta da un mese: sit-in in piazza contro i clan. Proprietaria: “Mi rimane solo fumo”

prev
Articolo Successivo

Torino, travolge una moto e fugge. I carabinieri di Chieri rintracciano pirata della strada: denunciato

next