Dalla tecnologia applicata ai televisori e ai modelli più performanti di smartphone, arriva la novità che presto debutterà sul nuovo Innovision Cockpit di Volkswagen Touareg: via quindi il vecchio “vestito” analogico e rigido, il quadro strumenti si fa digitale ma soprattutto curvilineo.

Bosch sta infatti per lanciare sul mercato la prima strumentazione di guida curvilinea al mondo, presentata inoltre non come optional ma come dotazione di serie: misurerà appena 12,3 pollici e, oltre alle informazioni del tachimetro, riprodurrà anche le indicazioni di navigazione e lo stato dei sistemi di assistenza.

A renderla ancora unica nel suo genere, il design curvo che vuole riprodurre la curvatura naturale dell’occhio umano, per consentire a chi è al volante di individuare più facilmente le spie luminose e le informazioni di cui ha bisogno: “Il guidatore trae vantaggio dal quadro strumenti curvilineo in termini di sicurezza e comfort. Al tempo stesso, questo tipo di display offre alle case automobilistiche più libertà e spazio nella progettazione dell’abitacolo” ha spiegato Steffen Berns, presidente di Car Multimedia, la divisione per la produzione di sistemi infotelematici dell’azienda tedesca.

Inoltre il display riuscirà ad evitare, anche sotto luce diretta, il riflesso tanto fastidioso che può creare dei problemi a chi stenta a leggere correttamente la strumentazione: grazie ad una pellicola che viene inserita tra il display e il vetro in fase di “incollaggio ottico”, si crea una sorta di saldatura che impedisce alla luce di essere riflessa.

A gestire le informazioni sullo schermo sarà il guidatore che, tramite appositi comandi posti sul volante e sulla consolle che controlla l’infotainment, sceglierà se visualizzare dei dati uno alla volta e a schermo intero (nel caso della navigazione si potrà effettuare anche lo zoom sulla mappa) oppure vederne più contemporaneamente, in un’interfaccia combinata: ad esempio, si potrà scegliere di vedere la playlist che si sta ascoltando ma anche l’elenco dei contatti telefonici. La visualizzazione, infine, sarà personalizzata anche in base alla modalità di guida scelta.