Dopo l’ultimo rogo in un capannone di rifiuti del Milanese, Legambiente Lombardia lancia l’allarme: “C’è stata un’escalation negli ultimi anni, la preoccupazione è che la Lombardia diventi la nuova terra dei fuochi“. Il pericolo  – spiega Monguzzi, presidente commissione Ambiente del comune di Milano – è anche di un aumento di “attività illecita di tipo mafioso“. “Smaltire i rifiuti in modo corretto è costoso, le attività mafiose vanno dove ci sono i soldi. Necessario amplificare i controlli e creare protocolli di trattamento degli impianti di smaltimento. A rispondere deve essere lo Stato” Il rischio maggiore, dal punto di vista della salute, è quello legato alla produzione di fumi tossici