“Il mio gesto è un’offesa, rispetto a quello che hanno fatto con me?” . Lo ha detto José Mourinho dopo la vittoria allo Juventus Stadium, commentando il gesto che ha fatto arrabbiare Bonucci e soci. Nel finale della partito il tecnico del Manchester ha esultato portandosi la mano all’orecchio.”Quando lavoro per il Manchester devo dimenticare il mio passato, principalmente nei 90 minuti, non devo pensare che sono stato allenatore dell’Inter, ma loro non hanno dimenticato.  La Juve non può nascondere che vuole vincere la Champions. Sono onesti, dicono che vogliono vincerla e che questa squadra è fatta per vincere. Noi no, siamo una squadra in crescita, con giocatori senza grande esperienza, cerchiamo un equilibrio. La Juve vince sette partite di fila e compra Ronaldo. Loro sanno che sono forti, ma ora sanno anche che possono perdere con noi” ha dichiarato l’allenatore del Manchester United

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Supercoppa Juve-Milan, figuratevi se non giocano a Gedda. Di fronte ai soldi lo sport chiude gli occhi

next
Articolo Successivo

Scherma paralimpica, Bebe Vio vince la quarta Coppa del Mondo di fioretto

next