“Aspettiamo di vedere il testo del maxiemendamento al decreto sicurezza che dovrebbe arrivare alle 13, se rispecchia quello che abbiamo visto finora noi ci asterremo perché è frutto di un compromesso al ribasso tra Lega e 5 stelle. Mancano alcuni aspetti qualificanti che avevamo proposto: il reato di integralismo islamico, la chiusura dei campi rom, l’aumento delle dotazioni finanziarie alle forze di polizia, la cancellazione integrale dei permessi umanitari che hanno consentito a centinaia di migliaia di persone di restare in Italia senza averne diritto”. Lo dice Luca Ciriani, capogruppo di Fratelli d’Italia al Senato, al termine dell’incontro a palazzo Chigi con il premier Giuseppe Conte. “Avremmo preferito votare a favore ma non ci sono le condizioni, perché mettere la fiducia è come mettere il filo spinato intorno alla maggioranza e dire nessuno entra e nessuno esce. Un’occasione perduta“. Ciriani parla anche di “uno scambio in atto nella maggioranza tra il Dl sicurezza e la prescrizione“, e il capogruppo alla Camera, Lollobrigida aggiunge: “Noi restiamo al nostro posto – ha sottolineato rispondendo ai cronisti che gli chiedevano della possibilita’ di variazioni nella maggioranza che sostiene il governo – ma abbiamo garantito, come fatto sin dall’inizio, il pieno sostegno a tutte le iniziative che saranno in favore degli italiani”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Dissesto idrogeologico, Crozza a Che fuori tempo che fa: “L’atto più concreto del governo? Un selfie di Salvini…”

prev
Articolo Successivo

Crozza a che fuori tempo che fa: “Dissesto idrogeologico? Risolviamolo. La natura non perdona e non condona”

next