I rapinatori che prendono in ostaggio i dipendenti di una banca, i passanti che danno l’allarme e fanno fallire il colpo. È successo a Roma, nel quartiere Portuense, durante un tentativo di rapina alla filiale della Banca popolare di Novara di piazza Augusto Lorenzini. Cinque malviventi armati hanno fatto irruzione indossando maschere e parrucche, passando attraverso un’apertura ricavata scavando da un garage adiacente.

I rapinatori hanno picchiato e disarmato la guardia giurata, dopodiché hanno tentato di entrare nel caveau, senza riuscirci: il direttore, infatti – l’unico a conoscenza dei codici di accesso – ha avuto un malore per lo choc, perdendo i sensi. Nel frattempo gli impiegati venivano minacciati con le armi: alcuni passanti, però, si sono accorti di ciò che stava accadendo e hanno chiamato le forze dell’ordine, facendo scappare i rapinatori, usciti dallo stesso varco che avevano usato per entrare. Sul posto sono intervenuti gli agenti del commissariato San Paolo e la polizia scientifica per effettuare i rilievi. Alla ricerca dei fuggitivi si è alzato in volo un elicottero.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ponte Morandi, ad e direttore delle operazioni davanti ai commissari. “Non conosciamo cause del disastro”

next
Articolo Successivo

Ponte Morandi, giovedì il rientro temporaneo degli sfollati nelle proprie case: avranno due ore e 50 scatoloni

next