I rapinatori che prendono in ostaggio i dipendenti di una banca, i passanti che danno l’allarme e fanno fallire il colpo. È successo a Roma, nel quartiere Portuense, durante un tentativo di rapina alla filiale della Banca popolare di Novara di piazza Augusto Lorenzini. Cinque malviventi armati hanno fatto irruzione indossando maschere e parrucche, passando attraverso un’apertura ricavata scavando da un garage adiacente.

I rapinatori hanno picchiato e disarmato la guardia giurata, dopodiché hanno tentato di entrare nel caveau, senza riuscirci: il direttore, infatti – l’unico a conoscenza dei codici di accesso – ha avuto un malore per lo choc, perdendo i sensi. Nel frattempo gli impiegati venivano minacciati con le armi: alcuni passanti, però, si sono accorti di ciò che stava accadendo e hanno chiamato le forze dell’ordine, facendo scappare i rapinatori, usciti dallo stesso varco che avevano usato per entrare. Sul posto sono intervenuti gli agenti del commissariato San Paolo e la polizia scientifica per effettuare i rilievi. Alla ricerca dei fuggitivi si è alzato in volo un elicottero.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Ponte Morandi, ad e direttore delle operazioni davanti ai commissari. “Non conosciamo cause del disastro”

prev
Articolo Successivo

Ponte Morandi, giovedì il rientro temporaneo degli sfollati nelle proprie case: avranno due ore e 50 scatoloni

next