“Abbiamo un piano di investimenti aggiuntivi, rispetto a quelli programmati, per il prossimo quinquennio: stiamo parlando di 15 miliardi in più, che potrebbero arrivare a 20 se riuscissimo a realizzare tutta la semplificazione burocratica e le riforme strutturali”. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte parlando con i giornalisti dopo la cabina di regia con le aziende controllate. “Stiamo parlando di 20,7 miliardi per il prossimo triennio” in investimenti.

Dopo il vertice, il vicepremier Matteo Salvini ha spiegato che “Gli imprenditori, quindi chi fa impresa non qualche burocrate, ci ha detto che superando la legge Fornero si creeranno decine di migliaia di posti di lavoro. Questa è la promozione che mi interessa, che coloro che fanno impresa garantiscano nei prossimi mesi migliaia di assunzioni”.  E, gli fa eco Luigi Di Maio: “Dall’incontro con le partecipate viene fuori che con la riforma quota 100 ci sarà più di un’assunzione per ogni pensionato e molte aziende stabilizzeranno poi i dipendenti grazie al dl dignità”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Renzi poco credibile? Zingaretti: “Non lo dico io ma i cittadini. Il governo? L’ha capito tutto il pianeta: ha sbagliato Def”

next
Articolo Successivo

Def, Di Maio: “Fitch? Bene essere bocciati da chi ha promosso governi precedenti. Noi controtendenza”

next