Venerdì mattina alle 11.36, ora esatta del crollo del ponte Morandi, la città si è fermata per un minuto di silenzio in memoria delle 43 vittime. Le sirene del porto e le campane delle chiese hanno suonato per il momento di raccoglimento mentre le oltre 500 persone rimaste senza casa si sono date appuntamento sul luogo della tragedia. Bandiere ammainate a lutto e serrande abbassate, centinaia di persone in strada in piazza De Ferrari. È passato un mese dal crollo del viadotto dell’autostrada A10 e il silenzio avvolge la città.
close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Scanzi: “Il commissario Ue Moscovici dice che in Europa ci sono tanti piccoli Mussolini? Così rafforza i populisti”

prev
Articolo Successivo

Liliana Segre, la senatrice a vita: “Salvini? È il volto nuovo dell’Europa, ma di un’Europa dell’indifferenza”

next