“Fin quando non avremo elementi di avanzamento serio delle indagini” sulla morte di Giulio Regeni “per me non ci potranno essere grandi rapporti con l’Egitto”. Lo ha sottolineato il presidente della Camera, Roberto Fico, ospite della Feste dell’Unità di Ravenna. “Io – ha aggiunto – sono vicino alla famiglia Regeni e come terza carica dello Stato farò scudo perché tutta la verità possa emergere”. Fico ha spiegato che andrà al Cairo, il 15 e il 16 settembre. “Mi vedrò con il presidente del parlamento egiziano e con Al Sisi e ribadirò la questione”. Per Fico, “la verità per Giulio deve appartenere a tutti i cittadini italiani per rispetto alla famiglia, agli amici e allo Stato. Il Governo – ha aggiunto – sta lavorando e bisogna lavorare tutti insieme. Io come terza carica dello Stato farò scudo e protezione alla famiglia”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Pd, Delrio: “Non c’è bisogno di cambiare nome al partito. Bisogna raddrizzarlo ma serve unità”

prev
Articolo Successivo

Servizi segreti, i cambi annunciati ancora non arrivano: il toto nomi per Aise e Dis

next