“Chi si definisce sovranista è il primo a mettere in discussione la sovranità: se muore la barriera europea qua arrivano tutti e si comprano tutto. Io non abbandono l’euro per andare sul rublo”. Così il presidente della Regione Lazio e candidato alla segreteria Pd, Nicola Zingaretti, alla festa del Fatto quotidiano. Dopo le polemiche scaturite nel Pd dalla sua differenziazione rispetto a Emmanuel Macron, Zingaretti chiarisce: “Alle Europee il Pd dovrà presentare un nuovo europeismo, costruendo un’alleanza con tutte le forze europeiste, anche con Macron. Ma noi siamo diversi da Macron: quindi sì difendere l’Europa con Macron ma non appiattirsi su En Marche”.

(Qui il programma completo della Versiliana 2018)

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Dl dignità, Landini: “Un limite non aver introdotto art.18”. E ai 5 stelle: “Sul lavoro siate più coraggiosi”

next
Articolo Successivo

Pd, Zingaretti a Gomez: “Cambiare il nome al partito? Non lo escludo più avanti. Necessaria nuova proposta politica”

next