Rapina in banca interrotta dall’arrivo della polizia, che ha circondato l’edificio e arrestato i banditi, due uomini entrambi di Roma, che avevano fatto irruzione armati di una pistola e di un taglierino. È accaduto poco prima delle 16 in una filiale della Cassa di Risparmio di Firenze in via il Prato, non lontano dal centro del capoluogo. L’allarme è scattato dalla sede centrale della Banca Cr, a Novoli, che hanno allertato il 113 dicendo di non riuscire più a contattare la filiale dopo che una telefonata si era interrotta bruscamente. La polizia è arrivata sul posto con due volanti e un mezzo blindato dell’Unità operativa di pronto intervento, specializzata in operazioni antiterrorrismo. Circondata la zona, per scovare i rapinatori gli agenti hanno fatto uscire una ad una, con le mani alzate, tutte le persone presenti nella filiale, compresi i clienti e il personale. Tra loro anche i malviventi, per i quali sono scattate le manette, mentre i presenti nella zona applaudivano gli agenti

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Salento, fulmine cade tra i bagnanti in spiaggia: l’attimo ripreso dalle telecamere di uno stabilimento

prev
Articolo Successivo

Diciotti, il canto di ringraziamento delle donne migranti bloccate sulla nave. L’audio di Radio Radicale

next