Il crollo del ponte a Genova è una tragedia da evitare. Qualcuno dovrà pagare per quelle vittime. Superato il momento del pianto, seguano senza esitazioni quello della punizione con pene draconiane dei responsabili e quello della prevenzione per il futuro (altro che Tav e ponte sullo Stretto!).
Con la triste vicenda del ponte di Genova, abbiamo peraltro appreso un nuovo vocabolo della neolingua: “sciacallaggio” è la diffamazione che si abbatte su quanti, alle lacrime per la tragedia, facciano seguire l’esigenza della ricerca dei responsabili e delle colpe della politica. Così parlò Luigi Marattin (Pd): “Speriamo che gli italiani col voto rimandino nella fogna quelle teste di bip“. Marattin, arbiter elegantiarum. Spirito nobile. Delizia del genere umano. Fine pensatore. Una garanzia. Animo sensibile. Mente sopraffina.

Così invece, più sobriamente, si sono espressi Di Maio e Salvini: “Revoca concessione Autostrade e multa fino a 150 milioni“. Un giusto provvedimento. In direzione del sacrosanto ripristino dell’egemonia della politica sull’economia. Avete ancora dubbi al riguardo? Occorre nazionalizzare subito le Autostrade, sottraendole alla gelida presa del profitto privato e restituendole all’interesse nazionale del popolo italiano.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Rita Borsellino, il rapporto col fratello Paolo spiegato ai bambini: “Mi coccolava molto, ma aveva una sua strategia”

prev
Articolo Successivo

Benevento, è scomparsa Raja il cane eroe che salvò tre bimbi dal crollo di Ischia: “Aiutatemi a ritrovarla”

next