Via libera del Senato al decreto dignità. Con 155 sì, 125 no e un astenuto Palazzo Madama ha licenziato in via definitiva il provvedimento, che nei prossimi giorni sarà pubblicato in Gazzetta ufficiale. Al momento dell’approvazione, sono scattate le esultanze del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, del ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico Luigi Di Maio e degli altri membri del governo. Al contrario, proteste in casa Pd, con i senatori che hanno esposti cartelli con scritto “-80 mila, #byebyelavoro”. A richiamarli la presidente Casellati: “Non siamo allo stadio, né all’asilo”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Decreto dignità, ok del Senato con 155 sì e 125 no: è legge il provvedimento su contratti a termine e spot dei giochi

next