Doppietta Ducati in Repubblica Ceca. Sul circuito del Brno Andrea Dovizioso torna al successo e batte in una lotta durata fino all’ultimo giro sia il compagno di squadra Jorge Lorenzo che Marc Marquez, costretto ad accontentarsi della terza posizione. Finisce giù dal podio invece Valentino Rossi, a lungo nelle prime posizioni prima di crollare per via del deterioramento della gomma anteriore e riuscire nel finale a recuperare la quarta posizione su Cal Crutchlow.

La Ducati dopo due gare difficili torna ad imporsi, questa volta con il pilota italiano: per Dovizioso è il secondo successo stagionale, che pareggia il conto con quelli di Lorenzo. Senza i tre ritiri che pesano sulla classifica mondiale, sarebbe lui il vero rivale di Marquez nella lotta all’iride. Invece il campione del mondo della Honda può gioire anche per il gradino più basso del podio, visto che Rossi gli finisce dietro e il vantaggio aumenta: ora sono 49 i punti di differenza tra lo spagnolo e il Dottore, mentre Dovizioso rimpiazza Maverick Vinales in terza posizione.

La gara – Vinales che finisce la sua corsa dopo appena qualche curva, coinvolto in una caduta in mezzo al gruppo. Davanti comincia subito la lotta tra i due italiani, mentre Lorenzo si accontenta stranamente di seguire e battaglia giusto con Marquez. Questo è il canovaccio della corsa, almeno fino a metà gara: poi Rossi passa in testa e prova a scappare, ma proprio in quel momento cominciano i primi segnali di fatica per le gomme. Il Dottore deve rallentare e subisce un sorpasso dopo l’altro, scivolando in quinta posizione per l’ottima risalita da dietro di Crutchlow.

L’inglese arriva fino alla terza posizione, ma poi Lorenzo, rimasto appunto cauto, comincia a martellare. Passa Crutchlow e si inserisce nella lotta tra Marquez e Dovizioso. I tre viaggiano uno in fila all’altro. Tutti si aspettano la zampata dello spagnolo della Honda, invece è quello della Ducati e tirare fuori staccate in serie: Lorenzo tenta anche di vincere, ma poi evita la frittata e di fatto, lottando con Marquez, difende anche la prima posizione di Dovizioso. Alla fine è doppietta Ducati, grazie all’ennesima staccata all’ultimo giro del maiorchino che frena definitivamente le ambizioni del campione del mondo della Honda.

Moto3 e Moto2 – Successo italiano in Moto3: Fabio Di Giannantonio ha trionfato battendo in volata Canet e Kornfeil. Miguel Oliveira ha vinto la gara della Moto2 davanti a Luca MariniFrancesco Bagnaia.

Qui tutti i tempi e la classifica della MotoGp