Scontro in aula sulla questione migranti, durante il question time, tra il deputato di LeU, Erasmo Palazzotto, e il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, che ha detto: “Il diritto del mare internazionale non è mai stato violato”. Il ministro ha poi ribadito come l’Italia continuerà a formare la stessa Guardia costiera della Libia.
Parole alle quali Palazzotto ha replicato: “L’Onu ha definito l’operato della Guardia costiera libica come ‘violento e spregiudicato‘. Lei conferma che il governo vuole continuare ad affidare chi scappa da guerre e miseria e dai campi di concentramento e detenzioni in Libia a quegli stessi carnefici, utilizzando mezzi e risorse italiane”. E ancora: “Potrete anche festeggiare la diminuzione degli sbarchi, facendo finta di non chiedervi dove sono finite le persone che non arrivano più. Sono finite di nuovo nei campi di concentramento libici, nelle mani di quegli aguzzini con cui avete stretto quegli accordi”, ha attaccato Palazzotto.