Botta e risposta serrato a L’Aria che Tira Estate (La7) tra il direttore di Libero, Vittorio Feltri, e il deputato Pd Roberto Giachetti. Quest’ultimo ribatte alle parole di Feltri e difende le battaglie del Partito Radicale: “Io ero giovane e in giro dicevano che eravamo froci, ricchioni e drogati. Eppure i diritti civili conquistati con battaglie condivise anche col fronte omosessuale ci hanno fatto fare passi in avanti in questa società. Per quanto mi riguarda, Feltri può continuare a dire che siamo froci e ricchioni. Mi piglio tutto perché sono figlio di quelle battaglie che rivendico”. E aggiunge: “Se oggi abbiamo il divorzio e l’aborto, che non sono, come lui pensa, battaglie di retroguardia, è merito del Partito Radicale. Le dico di più: se il Pd assumesse un po’ di più la connotazione di altre culture politiche, sarebbe il compimento più vero del progetto originario del Pd. Io penso che dobbiamo aprirci e far partecipare più persone che non si sono mai riconosciute in quelle culture. Da qui deve ripartire il Pd, che, se avesse assunto la forza di quel manipolo di Radicali che hanno garantito a questo Paese battaglie di straordinaria civiltà, avrebbe già fatto un passo avanti”. “Io non ho parlato male del Partito Radicale” – replica Feltri – “Ho detto che il Pd è la sua brutta copia. Ero molto amico di Pannella e del Partito Radicale, che ha fatto cose molto interessanti ma era un partito del 3%. E se questo è l’obiettivo del Pd, fa benissimo a continuare a cavalcare i dritti civili, di cui in questo momento non si sente tanto bisogno, perché già ci sono. A forza di cavalcare lo stesso Ius Soli, continuerete a perdere voti, perché la gente ha ben altri problemi. Poi fate come volete”. “Che la gente avesse altri problemi ce lo dicevano anche quando ci battevamo per il divorzio e l’aborto” – controbatte Giachetti – “E quel 3% del Partito Radicale ha garantito la vittoria dei referendum con maggioranza schiacciante”. Feltri sbotta: “Abbia pazienza, io sto parlando male del Pd, non del Partito Radicale che ha fatto battaglie meravigliose. Ma se le fate voi del Pd, andrete al 3% come il Partito Radicale. E’ chiaro o no?”. “No”, risponde Giachetti. “Parlo in italiano corretto, mica sto parlando in inglese”, commenta Feltri

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Vittorio Feltri: “Milano è un vivaio di finocchi. Non li chiamo gay, né omosessuali, ma froci o ricchioni”

prev
Articolo Successivo

Landini: “Salvini? Combatta il lavoro nero, non i neri. E il lavoro nero ai neri lo fanno fare gli italiani, non viceversa”

next