Seconda parte dello scontro avvenuto a L’Aria che Tira Estate (La7) sulla testimonianza di Giulia Bertoni, la giovane volontaria cesenate che dal 15 al 21 giugno è stata a bordo di una ong e ha assistito impotente al probabile annegamento di 120 migranti su un gommone. Il deputato Pd Andrea Romano commenta: “Quella nave ong poteva salvare 120 persone, ma non ha potuto farlo su ordine del governo italiano, perché M.R.C.C. prende ordini dal ministero dell’Interno. Quindi, Salvini ha ordinato a M.R.C.C. di non salvare 120 persone”. “Ci sono o non ci sono i morti?”, replica il vicedirettore de La Verità, Francesco Borgonovo. Nicola Fratoianni, deputato di Liberi e Uguali, protesta: “Vergognati, Borgonovo”. Romano prosegue: “Io vorrei che Salvini venisse a riferire in Parlamento in merito. Io sono orgoglioso di un Paese che salva i migranti in mare. Altra cosa è decidere dove devono andare queste persone. Ma il nostro primo dovere è salvare la vita di chi è in mare”. “Io non ho capito se queste persone sono morte effettivamente o se sono supposizioni” – afferma Borgonovo – “Prima di accusare qualcuno di essere responsabile della morte di 120 persone, bisogna chiarire la situazione. Non credo che sia colpa dell’attuale governo, perché l’altro giorno il ministero dell’Interno ha fatto sapere che è prassi, e non da oggi, informare le navi che devono rivolgersi alla Guardia Costiera Libica, quando sono nei pressi della Libia”. E aggiunge: “Quelli che fanno morire le persone in mare sono coloro che le mettono sui gommoni, sui canotti o addirittura sui palloni, e che partono, sapendo che lì ci sono le ong che recuperano i migranti. Ricordiamoci di Frontex”. La polemica deflagra e il conduttore, Francesco Magnani, cerca di sedare gli animi. Poi dà la parola a Giulia Bertoni, ma Borgonovo, in collegamento, si toglie l’auricolare e abbandona la trasmissione, commentando: “Parlate da soli e arrangiatevi. Arrivederci”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Migranti, Fratoianni vs Borgonovo: “Questo governo fa interesse nazionale sulla pelle delle persone. Mi fa schifo”

next
Articolo Successivo

Pd, Senaldi (Libero) vs Calenda: “Nuovo soggetto da Renzi a Pizzarotti? Metteteci anche il Papa…”. “Non ho detto Casapound e M5S”

next