Alcuni attivisti del collettivo universitario Hobo sono entrati dentro la redazione di Repubblica Bologna, mentre i cronisti si trovavano al lavoro. Lo scrivono gli stessi militanti sulla loro pagina Facebook, allegando anche un video. “Siamo stati nella sede di Repubblica Bologna per dire che è il giornale del regime, l’house organ del democraticismo e del Pd”. Gli attivisti hanno anche appeso ai muri alcune finte prime pagine del giornale con foto e titoli (inventati) su migranti, Minniti e Renzi

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Caserta, sospese quattro suore per maltrattamenti ai bimbi dell’asilo. “Chiusi in una stanza buia se non mangiavano”

prev
Articolo Successivo

Livorno, esplosione in una palazzina: grave una 52enne, “ha ustioni sul 95 per cento del corpo”. Ipotesi fuga di gas

next