“La mia ricetta, se ci muoviamo in tempo, non è niente di particolarmente drammatico: siamo in un periodo di crescita non fenomenale, ma in conseguenza della crescita le entrate dello Stato aumentano, bisogna semplicemente resistere alla tentazione di andare a spendere gli aumenti di entrate, non si tratta di tagliare, si tratta di fare ciò che farebbe una famiglia indebitata che all’inizio dell’anno ha un aumento di stipendio, ecco quelle maggiori entrate non è che se le va a spendere subito”. Lo ha detto l’economista Carlo Cottarelli a margine della presentazione del suo libro ‘I sette peccati capitali dell’economia italiana’ a Genova

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Il Populista, il Sovranista e l’Avocado del pueblo

prev
Articolo Successivo

Saviano critica Salvini e il ministro mette in dubbio la sua scorta. Ecco chi l’assegna e perché lo scrittore è a rischio

next