“Noi del M5s in campagna elettorale chiedevamo una collaborazione del dottor Piercamillo Davigo per la scrittura di un codice penale legato ai crimini dei colletti bianchi. Non ho paura e non mi devo giustificare del fatto che avanzo al dottor Davigo una ipotesi di collaborazione”. E’ la proposta lanciata sul suo canale Youtube da Gianluigi Paragone, giornalista e senatore del M5s, dopo lo scandalo sullo stadio di Roma. “C’è invece qualcuno che ha paura e si giustifica” – continua – “No. A me imbarazzano altre relazioni, ma chiedere a Davigo di cominciare a lavorare su un testo del genere non mi fa affatto paura. Se lo mettano bene in testa. Io non voglio solo trasparenza, ma anche regole certe, perché i crimini economici in Italia, e non solo in Italia, sono in aumento. Non vorrei trovarmi in cima alle priorità di questo governo la legge sulla legittima difesa e non l’urgenza di un codice penale legato ai crimini dei colletti bianchi”. E puntualizza: “La correttezza e la trasparenza negli appalti, specie quelli pubblici, è assolutamente fondamentale, perché così tuteliamo i consumatori, i cittadini e la spesa pubblica. Quando in campagna elettorale pubblicavamo e rilanciavamo le interviste del dottor Davigo, non è che lo facevamo per prendere i voti e poi buonanotte. Non è che ‘passata la festa, gabbato lo Santo’. No, assolutamente. Deve essere prioritaria questa cosa. Quindi, fin tanto che sarò in Parlamento, da giornalista dico: ‘Caro M5s, a me interessa più scrivere un codice penale legato ai crimini dei colletti bianchi, piuttosto che la legittima difesa’”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Governo, la promessa Di Maio ai giovani senza occupazione: “Restate in Italia, ridurremo il precariato”

prev
Articolo Successivo

Migranti, Conte: “Con l’amico Emmanuel pieno accordo sull’immigrazione. Regolamento di Dublino deve cambiare”

next