“Dobbiamo ridurre il precariato e dare speranze a questi ragazzi, ai Neet (not engaged in education, employment or training, ndr). Ragazzi che magari hanno lavorato ma poi hanno scoperto che avevano un lavoro in cui il contratto si rinnovava ogni settimana, che venivano sfruttati economicamente. Ragazzi che spesso non hanno neanche la forza di farsi un biglietto e andare a Londra a lavorare. Ma io dico ‘restate qui, perché adesso dobbiamo risolvere questa questione. Dobbiamo ridurre il precariato e dare diritti a chi lavora come i riders”. A dirlo, in un videomessaggio su Facebook dal Ministero del Lavoro, è il capo politico del Movimento 5 stelle, Luigi Di Maio.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Migranti, al via il vertice Macron-Conte a Parigi. “Dall’Italia la proposta di creare hotspot nei Paesi d’origine”

prev
Articolo Successivo

Stadio Roma, Paragone a M5s: “Urgente codice penale contro crimini colletti bianchi, non legittima difesa. Ripartiamo da Davigo”

next