Un uomo di origini romene ha ucciso la moglie, 50 anni, anche lei romena, e poi si è suicidato. L’episodio, come riferiscono le forze dell’ordine, è avvenuto in un appartamento di piazza Aldo Moro a Ome, un comune di poco più di 3mila abitanti in provincia di Brescia. A dare l’allarme è stato il figlio della coppia.

Secondo una prima ricostruzione, l’uomo ha utilizzato un coltello da cucina per uccidere la donna e per togliersi la vita a sua volta. Da quanto si apprende era affetto da tempo da problemi psichiatrici, già accertati in Romania.