“Siamo in una Repubblica parlamentare e ci siamo trovati davanti a una Repubblica semi-presidenziale o presidenziale. Abbiamo capito che la fiducia al governo la deve dare anche il capo dello Stato. La verità è che domattina si riva a votare e si vince come prima, a quel punto cosa faremo? Alleanza col M5S? Decide Matteo Salvini, non mischio le vicende nazionali con quelle regionali. L’impeachment ha un problema tecnico, mi sa che è meglio andare a votare subito… Non avrei mai sostenuto un governo che volesse uscire dall’euro, è stata solo una scusa per far saltare tutto”: così il governatore del Veneto Luca Zaia ai cronisti entrando a Montecitorio.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Elezioni anticipate, Razzi: “Potrei candidarmi con la Lega. Chiamo sempre Berlusconi ma non mi risponde mai”

next
Articolo Successivo

Governo, Varoufakis contro Mattarella: “Regalo fantastico a Salvini, che passerà da difensore della democrazia”

next