“Siamo a un passaggio parlamentare in una crisi giocata in incontri segreti più che nelle sedi istituzionali proprie, che quindi è stata extraparlamentare”. Così Emma Bonino, leader di +Europa, uscendo delle consultazioni in corso a Montecitorio con il premier incaricato Giuseppe Conte. Bonino ha annunciato, come prevedibile, la sua opposizione al governo nascente gialloverde: “Dopo tutti i proclami pensavamo ad un premier politico, non tecnico. Abbiamo preannunciato la nostra opposizione molto rigorosa, e ribadito al di là della propaganda, che gli interessi dell’Italia si difendono in Europa, e non contro l’Europa come i partiti che si apprestano a comandare ci dicono tutti i giorni”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Governo, Boldrini: “Conte? Coraggioso, dovrà fare l’esecutore. Centrosinistra? Reinventare ex novo modo di fare politica”

next
Articolo Successivo

Governo, Salvini: “L’Unione Europea ci minaccia, noi faremo l’opposto di quello che dice”

next