“Se insistevano con le avances i politici finti bacchettoni, minacciavo di dirlo ai giornalisti”. A La Confessione, lunedì 14 maggio alle 22.20 su Nove, Vladimir Luxuria, ospite di Peter Gomez, svela i flirt avuti a Montecitorio coi politici. “Lei ha avuto avances in Parlamento?”, chiede Peter Gomez. “Come si chiama questa trasmissione?”, scherza Luxuria. “La Confessione”, replica il conduttore. “Sì, tante, sa come è fatto il Parlamento Gomez? C’è un piccolo spazio – spiega l’ex onorevole di Rifondazione Comunista indicando il piano del tavolo -, e sotto una specie di citofono, come nelle stanze d’albergo. Ci collega direttamente agli altri scranni”. Luxuria entra nei dettagli: “Mi capitava spesso, nelle lunghe sedute alla Camera, di avere qualcuno che mi telefonava per farmi delle lunghe avances. Fin qui, va bene…”. Talvolta, però, la chiamata arrivava dalle file del ‘nemico’: “Mi dava un po’ fastidio quando le avances arrivavano da quelle persone che, quando si parlava di questi temi – continua Luxuria -, puntavano il dito e parlavano della difesa della famiglia tradizionale. Questa ipocrisia la conosco bene”. Gli ipocriti, dietro lo scranno, talvolta superavano il limite, ricorda Luxuria: “C’era un metodo. Quando diventavano un po’ insistenti, da stalker, io dicevo: ‘Se mi fai un’altra chiamata lo dico ai giornalisti’. E finiva lì”.

Dopo i buoni risultati d’ascolto, la seconda stagione del programma diventa una striscia quotidiana in onda dal 14 maggio, dal lunedì al giovedì in seconda serata sul Nove di Discovery Italia. Il primo ospite ad inaugurare l’appuntamento giornaliero è Vladimir Luxuria, ex parlamentare, alfiera del Gay Pride, che svelerà eventi del proprio passato mai rivelati prima. La Confessione andrà in onda sul Nove tutti i lunedì alle ore 22:20, dopo il nuovo talk show d’attualità Accordi&Disaccordi, mentre martedì, mercoledì e giovedì sarà programmata alle ore 23:30, dopo il film di prima serata. ‘La Confessione’ (programma di Loft Produzioni per Discovery Italia) è disponibile anche su Dplay (sul sito www.it.dplay.com – o scarica l’app su App Store o Google Play). Nove è visibile al canale 9 del Digitale Terrestre, su Sky Canale 145 e Tivùsat Canale 9.

Tutte le puntate della prima stagione (Emilio Fede, Alex Schwazer, Lele Mora, Vittoria Schisano, Vittorio Sgarbi, Alba Parietti, Antonio Di Pietro, Erri De LucaMalena, Giacobbe Fragomeni, Vanna Marchi, Vittorio Cecchi Gori) e le prime dieci della seconda stagione (Marco BaldiniAnna Mazzamauro, Eleonora Giorgi, Rocco Siffredi,
Matteo Cambi, Serena Grandi, Fausto BertinottiPlatinetteMughini e Sandra Milo, e Alessandro Sallusti) sono disponibili in abbonamento sul sito e sulla applicazione di Loft.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Balle Spaziali, Marco Travaglio smonta due fake news: l’impossibile governo neutrale e il finto passo di lato di B.

prev
Articolo Successivo

La Confessione, Vladimir Luxuria : “Ho avuto una storia con un potente di destra. Venne al Pigneto con scorta e auto blu”

next