Come tutti i giorni, stava facendo il giro della zona per raccogliere i bambini e portarli a scuola. Ma, mentre si trovava alla guida del suo scuolabus su una strada di campagna in contrada ‘Cocolicchio’, Sante Quaranta è stato colto da un infarto. Prima di morire, però, ha avuto la prontezza di accostare il mezzo a bordo strada e salvare i piccoli passeggeri.

L’episodio è accaduto questa mattina a Fasano, in provincia di Brindisi. L’uomo, 65 anni, stava raggiungendo gli alunni che vivono nelle frazioni collinari della cittadina pugliese per portarli alla scuola elementare. Nonostante il malore improvviso, è riuscito a evitare che lo scuolabus sbandasse o travolgesse le automobili che viaggiavano sulla corsia opposta. Un gesto che ha permesso ai soccorritori di trarre in salvo – illesi – tutti i bambini che si trovavano a bordo.

L’allarme è stato dato dall’assistente dell’autista, anche lui sullo scuolabus. L’intervento del 118 è stato immediato, ma per Quaranta non c’è stato niente da fare. L’uomo è stato prima rianimato sul posto e poi portato all’ospedale Perrino di Brindisi, dove i medici non hanno potuto fare altro che constatare il decesso.