Armature, asce, pugnali, vestiti medievali. E tante botte, botte da orbi. E’ la finale mondiale del torneo “Battle of the Nations”, domenica 6 maggio all’ombra del Castello di Santa Severa, sul litorale a nord di Roma. Battle of the Nations è ospitato ogni anno in una nazione diversa e per l’edizione 2018 è stato ospitato in Italia. Oltre 700 combattenti provenienti da tutto il mondo si sono sfidati a colpi di spada e di ascia, tra armature e qualche livido: dall’Australia alla Cina, dalla Francia agli Stati Uniti passando per Regno Unito e Ucraina. A vincere lo scontro 21vs21 è stata la Russia, che ha battuto l’Ucraina in finale. Al terzo posto il Regno Unito