Riccardo Fraccaro all’alba della convocazione al Quirinale di Roberto Fico, Presidente della Camera dei Deputati: “Fico avrà tutto il nostro sostegno e il nostro apprezzamento, ma il nostro candidato premier è e resterà Luigi Di Maio così come deciso da 11 milioni di italiani”. Sul ‘contratto di programma’ lanciato questa mattina da Luigi Di Maio e indirizzato a Pd e Lega, tra i 10 punti mancano lotta alla corruzione e lotta alla Mafia. “Questo è solo il testo base”, spiega Fraccaro, “da cui partire per individuare le sinergie tra i partiti, poi le parti politiche individueranno ed inseriranno le loro priorità”, risponde Fraccaro. Intanto però Matteo Salvini non molla Silvio Berlusconi. “Salvini deve decidere: il nostro contratto alla tedesca per un governo di cambiamento ha due interlocutori possibili: o la Lega o il Partito Democratico. Se Salvini vuole rimanere attaccato a Forza Italia e Silvio Berlusconi è una libera scelta e se ne assumerà le responsabilità di fronte al Paese”. Ma dal Pd dicono nessun dialogo possibile fin quando non chiude ‘il forno’ della Lega: “Oggi il mio caro amico Fico è incontrerà il presidente della Repubblica e quello sarà il prossimo step”, conclude

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L'abbiamo deciso perchè siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Bullismo, Michele Serra ha torto

next
Articolo Successivo

Sicilia, Finanziaria da 120 articoli per accontentare tutti: soldi ai precari e alle regate. E pure ai conigli selvatici

next