Dopo il discorso d’insediamento nel giorno dell’elezione alla presidenza della Camera,  Roberto Fico ha fatto il suo esordio nello scranno più alto di Montecitorio nella seconda seduta della XVIII legislatura, valida per l’elezione di vicepresidenti, segretari d’Aula e questori. Nella sua “prima volta” da terza carica dello Stato, Fico, emozionato, ha mostrato alcune esitazioni, imbattendosi in qualche piccolo errore, “aiutato” dai suggerimenti dei segretari di presidenza provvisori nel corso della seduta

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Camera, al via la votazione per vicepresidenti e questori. M5s vota solo suoi candidati. E Pd: “Nessuna trattativa”

next
Articolo Successivo

Governo, Toninelli (M5s): “Incontrato Lega, FI e Leu, abbiamo parlato di temi. Flat tax? Possibile se include poveri”

next