“Le cose sono sotto gli occhi di tutti: ci sono stati colloqui per due settimane. Le cose da fare erano chiare”, dice Primo Di Nicola, neoeletto senatore del Movimento 5 Stelle, all’uscita del Senato dopo la fine della seconda votazione che ha visto emergere il nome di Bernini e spaccarsi il centrodestra.  “C’erano dei passaggi importanti e le responsabilità sappiamo tutti su chi ricadono. La notte, comunque, porterà consiglio”.