“L’importante è che il centrodestra trovi una posizione unitaria perché unitariamente si è presentato agli elettori, e unitariamente auspico riesca a fare un governo. Così come, ovviamente, unitariamente si confronterà sulle cariche istituzionali di garanzia. Dopo di che i Cinque stelle, dato il consenso che hanno avuto dai cittadini, sono indubbiamente l’interlocutore”. Lo ha detto il governatore della Liguria Giovanni Toti alla Camera su una possibile convergenza con il M5s “specificando però che avere un interlocutore non vuol dire essere d’accordo”. “Si parla con tutti perché la politica è soprattutto confronto, senza però rinunciare a quelle che sono le proprie idee – osserva Toti, rispondendo a una seconda domanda sugli scenari politici – è evidente che tra il programma del centrodestra, come è stato presentato agli elettori, e il programma di altri partiti ci siano profonde differenze. È altrettanto evidente che in Parlamento una mediazione è sempre possibile, fino a un certo punto”