“Questa è una fase dove mi sembra doveroso che chi ha preso più voti provi a mettersi d’accordo, ovviamente questa sarà una questione tutta politica sui numeri del Parlamento e poi confideremo sulla saggezza del Presidente della Repubblica. Io ritengo che i 5 stelle, in base al loro programma, sulla sanità siano poco conciliabili con un servizio sanitario nazionale universalistico considerando che il reddito di cittadinanza va finanziato. Poi c’è il tema legato ai vaccini su cui loro hanno fatto affermazioni distoniche col mondo scientifico. Sulla questione delle liste di attesa la partita è in mano alle Regioni”. Queste le dichiarazioni del ministro alla Salute Beatrice Lorenzin, intervenuta a margine del convegno ‘Papà controllati!’ presso il Policlinico di San Donato Milanese

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sicilia, Sgarbi eletto deputato: “Non sarò più assessore ma ho un piccolo ricatto per Musumeci”. In 3 mesi zero delibere

next
Articolo Successivo

Camera, Di Maio: “M5s decisivo per l’elezione della seconda e terza carica dello Stato. Dialoghiamo con tutti”

next