Un aiuto concreto all’ambiente? In futuro potrebbe venire anche da dove non ce lo si aspetta, ovvero da un pneumatico. Decisamente sui generis, perché in grado di produrre ossigeno ed assorbire anidride carbonica proprio come fanno le piante. Non a caso si chiama Oxygene ed è il prototipo di gomma “futuristica” presentato da Goodyear al salone di Ginevra che chiude i battenti domenica 18 marzo. Come funziona? E’ presto detto: viene stampato in 3D usando polvere di gomma ottenuta da pneumatici riciclati ed al suo interno è stato sistemato del muschio, tenuto vivo dall’acqua assorbita dall’asfalto bagnato grazie ad una struttura speciale. Insomma, una vera e propria pianta all’interno della gomma, capace come ogni altra di effettuare la fotosintesi clorofilliana e dunque “pulire” l’aria inquinata delle città. E non è tutto, perché durante il processo di fotosintesi produce anche la quantita di energia elettrica necessaria ad alimentare i sensori che ne monitorano il funzionamento. Bella idea, chissà se mai la metteranno in pratica sul serio.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Dacia, il nuovo Duster “suona” coi Negramaro – FOTO

next
Articolo Successivo

I.D. R Pikes Peak, l’elettrica da corsa di Volkswagen – FOTO

next