“Niente accordi per il governo, né con il M5S, né con il centrodestra”. Così, al termine della Direzione Pd, Roberto Giachetti allontana l’ipotesi di un sostegno del Pd ad esecutivi pentastellati oppure con guida centrodestra. “Abbiamo definito un percorso per una discussione seria e non autoconsolatoria, dopo la peggior sconfitta della sinistra nella sua lunga storia repubblicana. Questo non si può affrontare con conte o con competizioni fra leader, ma con una discussione sul perché abbiamo perso settori della società”, ha invece rivendicato Andrea Orlando