Lancio di oggetti da una parte, cariche di alleggerimento dall’altra. Ancora tensione e scontri tra centri sociali e polizia. Questa volta a Pisa, dove i manifestanti dell’area antagonista hanno tentato di avvicinarsi alla zona dove il leader della Lega Matteo Salvini sta tenendo un comizio. Pietre, bastoni e bottiglie di vetro sono state lanciate contro gli agenti in assetto antisommossa.

Il corteo degli antagonisti ha poi provato a entrare in contatto con i militanti leghisti passando da via Mazzini, una strada laterale all’asse pedonale del centro storico – dove molti negozi hanno abbassato le saracinesche, preferendo rimanere chiusi – e qui sono scoppiati altri disordini con lancio di sassi bottiglie e altri oggetti verso la polizia che ha sbarrato la strada. Ci sarebbero dei feriti e dei contusi e sei giovani sono stati presi in consegna dalle forze dell’ordine. I manifestanti hanno anche usato alcuni cassonetti della raccolta rifiuti porta a porta per farsi scudo dalla reazione degli agenti.