“Qui sono assenti i segretari di partito, vorremmo che il tema irrompesse di più nella campagna elettorale”. Così la presidente della Commissione Antimafia, Rosy Bindi, in occasione della relazione finale a Palazzo Madama. “Sono presenti tutte le istituzioni e le associazioni, ma questa assenza che non può non preoccuparci: vorremmo che questo tema irrompesse di più nella campagna elettorale, non solo i mafiosi sono scomunicati dal Vangelo ma anche dalla Carta costituzionale, per questo la politica autentica non può non porre al primo posto la lotta alle mafie”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Militante di Potere al popolo accoltellato, Viola Carofalo: “Fascisti e Forza nuova sono i mandanti morali”

prev
Articolo Successivo

Torino, la Corte dei Conti approva piano su rientro debito della giunta M5s: “Ambizioso. Ma giusta strada del rigore”

next