Un bambino di otto anni è stato trovato impiccato con una sciarpa fissata all’armadio della sua camera. Il corpo è stato trovato nel primo pomeriggio dell’8 febbraio a Travagliato, in provincia di Brescia. A trovare il piccolo è stata la madre, di origini pakistane, ma ormai il cuore del bambino si era già fermato. Trasportato d’urgenza agli Spedali Civili di Brescia, per lui non c’è stato più nulla da fare ed è deceduto nella notte.

La Procura di Brescia, con il pm Katy Bressanelli, ha immediatamente escluso la responsabilità di terzi. Secondo le prime ricostruzioni, il bambino era stato rimproverato dai genitori prima di chiudersi nella sua cameretta.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Milano, sasso contro auto: donna morì perché colpita e non per infarto

prev
Articolo Successivo

Milano, Jessica aveva chiamato il 112 una settimana prima: “Mi ha molestata”. Il tranviere non risponde al gip

next